dott. Sandro Canossa Mastoplastica

 

Mastoplastica Addittiva
 
Questo intervento, insieme al rimodellamento del gluteo, è considerato di grande soddisfazione per i pazienti, che definiscono il risultato addirittura eccellente.
La metodica prevede diverse vie d'accesso:
  1° Incisione sotto mammaria
  2° Incisione periareolare
  3° Incisione sottoascellare

I tipi di protesi che possono essere inserite, possono essere:
    1.    soluzione salina
    2.    silicone
 
Le forme della protesi, possono essere di forma tonda a vari profili alto, medio e basso, oppure di forma anatomica (a goccia), con diversi tipi di proiezione e con gli assi maggiori diversificati. Questa varietà di protesi e le diverse vie di accesso, sono da considerarsi delle variabili importantissime per la valutazione del risultato finale.

Tecnica
Dopo avere eseguito l'incisione, che di norma misura dai quattro ai cinque centimetri, si provvederà allo scollamento dei tessuti per formare la tasca di alloggiamento della protesi. Successivamente si provvederà all'inserimento della medesima e alla sutura del'incisione.
Il posizionamento della protesi potrà essere effettuato su due livelli, o sottomammario e sovramuscolare o sottomuscolare a seconda dello stato del paziente.
L'obbiettivo finale dell'intervento non è sicuramente quello dell'effetto "bomba", ma di ottenere l'effetto più naturale possibile sia alla vista, ma ciò che più importa, al tatto.
La riuscita ottimale dell'intervento sarà ottenuta solo qualora una qualsiasi persona alla vista, ritenga le mammelle perfettamente naturali.

Post-operatorio
La sutura sarà rimossa nel giro di due settimane e il tempo di recupero funzionale completo si avrà dopo trenta giorni.

 

 

Mastoplastica Riduttiva

Diverse sono oggi le tecniche per questo intervento.
Ognuna di esse ha come obbiettivo la riduzione volumetrica della mammella lasciando il minor numero di cicatrici.
Non mi dilungherò nella descrizione delle varie tecniche, ma dovrete considerare che, come minimo, l'esito prevederà una cicatrice periareorale (tutt'attorno al capezzolo)e una verticale ( dall'areola al solco sotto mammario).
I tempi di recupero e l'asportazione delle suture, come il post-operatorio, sono variabili a seconda della metodica utilizzata.



iscrizioni
newsletter chirurgia estetica plastica italia
Iscriviti alla nostra newsletter e sarai informato sulle novità del portale.
 
newsletter chirurgia estetica plastica italia
Sei un chirurgo plastico
o un medico estetico?
Iscriviti al nostro portale!